venerdì , Dicembre 6 2019
Home / Notizie / Cosmetici: la conformità dei prodotti

Cosmetici: la conformità dei prodotti

Si parla spesso di sicurezza nel mondo dei prodotti chimici.

Con i mercati aperti e la globalizzazione, si ha sempre la necessità di tenere sotto controllo le merci che viaggiano.

Per questo esistono molte normative ed altrettanti regolamenti che disciplinano questa materia delicata.

Tutti i prodotti chimici che entrano ed escono dai mercati, sono sottoposti a controlli serissimi.

Questo però ovviamente non vale solo per quelle miscele pericolose e potenzialmente letali.

Anche i materiali di uso comune, che noi possiamo considerare innocui, hanno alle spalle la loro dose di controlli.

Parliamo per esempio dei cosmetici.

Ne facciamo uso tutti i giorni e non ci chiediamo mai effettivamente da dove vengano o se siano sufficientemente controllati.

Ma comunque anche loro hanno una buona dose di attenzione alle spalle.

Cosmetici – cosa sono e cosa li rende conformi

Secondo il Regolmento 1223/2009 i cosmetici vengono definiti come “qualsiasi sostanza o miscela destinata ad essere applicata sulle superfici esterne del corpo umano (epidermide, sistema pilifero e capelli, unghie, labbra, organi genitali esterni) oppure sui denti e sulle mucose della bocca allo scopo esclusivamente o prevalentemente di pulirli, profumarli, modificarne l’aspetto, proteggerli, mantenerli in buono stato o correggere gli odori corporei”.

Questo ci da ovviamente un’idea abbastanza dettagliata di quali prodotti possano rientrare in questa categoria.

Tuttavia esistono delle specifiche dettagliate che definiscono i cosmetici conformi allo stesso regolamento.

Esistono infatti alcuni requisiti fondamentali, che chiunque produca o commerci in cosmetici deve assolutamente rispettare.

Sono cinque punti inderogabili che non devono mai essere ignorati.

Il primo riguarda la nomina di una persona responsabile per la sicurezza.

In secondo luogo, la formulazione del prodotto deve seguire determinati standard.

Il prodotto deve essere poi accompagnato da file di informazione a riguardo (PIF)

Anche la creazione delle etichette deve essere fatta accuratamente e secondo le disposizioni.

Ed infine il tutto deve essere notificato attraverso il portale CPNP prima di immettere il prodotto sul mercato europeo.

Sono tutti elementi che vanno approfonditi con cura per poter compiere i procedimenti in totale serenità.

Sono infatti disposizioni che non solo vengono da norme e regolamenti, quindi devono essere tassativamente seguite, ma servono per tutelare la sicurezza e la salute collettiva.

Per questo motivo, se non si è in grado di interpretare correttamente le disposizioni normative e completare con assoluta sicurezza le procedure, è bene rivolgersi a dei professionisti del settore per un sostegno.

In questo caso ci si può affidare all’esperienza di Chemicals Consulting.

Chemicals Consulting – l’esperienza al vostro servizio

Da moltissimi anni ormai, Chemicals Consulting agisce come divisione della Safe&Sound Srl, fornendo assistenza e consulenza professionale per quanto riguarda le procedure e gli adempimenti normativi in materia di sostanze chimiche pericolose.

Con il sostegno dei loro preparatissimi professionisti, completare questo genere di adempimenti, spesso ostici per chi non è del settore, non sarà più un problema.

L’offerta di servizi infatti è molto vasta, adatta ad ogni tipo di operatore presente in questo mercato.

Entrare in contatto con i loro operatori sarà semplicissimo: basterà utilizzare i recapiti presenti sul loro sito, e avrete immediatamente tutto il sostegno di cui avete bisogno, sia in materia di cosmetici che in quella di sostanze chimiche generali.

Fonte foto: corrieredellacalabria.it

Il Nostro Punteggio
[Totale: 0 Media: 0]

About Cristina

Check Also

La grande emozione di Mauro Icardi!

L’attaccante dell’Inter Mauro Icardi è orgogliosissimo del lavoro che sta facendo la squadra. Certo, i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *