giovedì , maggio 24 2018
Home / Notizie / Soffri di insonnia? Ecco alcuni trucchi per combatterla!

Soffri di insonnia? Ecco alcuni trucchi per combatterla!

Spesso, i pensieri quotidiani ci affliggono la mente o per lo meno ci portano una serie di preoccupazioni che si ripercuotono la sera, prima di andare a dormire.

Questo perché nel momento in cui ci mettiamo nel letto, siamo soli con noi stessi e la mente fa dei viaggi assurdi: a volte però, questa serie di associazioni mentali può portarci dei problemi per quanto riguarda il sonno. Mantenendo il nostro cervello bello attivo, è quasi impossibile addormentarsi nel giro di poco tempo. Come fare dunque?
Ecco qui alcuni consigli per addormentarsi più velocemente:

1. Scegli un ottimo cuscino. E’ importantissimo avere una buona “base” su cui dormire. Il cuscino è uno degli elementi più fondamentali in quanto consente di farci riposare secondo determinati canoni. Dunque, scegliendo il cuscino perfetto (ossia né troppo morbido né troppo compatto) riusciremo non solo a conciliare il sonno con più facilità ma dormiremo in perfetta comodità, senza eventuali rischi di dolori cervicali (ad esempio il torcicollo). Inoltre, bisogna sottolineare il fatto che non è sufficiente scegliere il cuscino perfetto in maniera oggettiva ma bisogna anche tener conto delle proprie esigenze fisiche. Una persona non riposa come un’altra: dunque è bene scegliere un cuscino che consenta di riposare in maniera corretta anche in base alla persona.
Assodati tutti questi elementi, state pur certi che addormentarvi in tempi mediamente rapidi sarà più fattibile.

2. Cena (se è possibile) almeno 3-4 ore prima di dormire. Spesso, tra i vari impegni e le cene fuori possono scombinare i nostri ritmi, portandoci a cenare ad un orario molto tardi, facendoci poi passare dalla sedia al letto. In questo modo, la digestione avverrà nel momento in cui saremo sdraiati: niente di più sbagliato! Soprattutto se gli alimenti che abbiamo ingerito sono difficili da digerire, addormentarci in tempi rapidi sarà quasi del tutto impossibile. Dunque, per conciliare il sonno in maniera tranquilla, è preferibile cenare con largo anticipo rispetto all’orario in cui ci si vuol addormentare. E’ chiaro che a volte stabilire degli orari precisi è alquanto impossibile: degli strappi alla regola però, non fanno mai male solo che se l’azione di dormire subito dopo aver cenato diventa un’abitudine, inizieremo sicuramente ad intraprendere dei ritmi sbagliati.

3. Evita di bere caffè a fine giornata. Può sembrare ovvio questo consiglio ma molte persone si scordano dei potenziali effetti della caffeina. Bere il caffè la sera, molto probabilmente può portarci ad uno stato di euforia ed allo stesso tempo causare un’accelerazione del battito cardiaco. Insomma in queste condizioni secondo voi, è possibile addormentarsi in tempi rapidi? Ovviamente no!
Se vi viene proposto un caffè a fine giornata optate per qualcosa di più light (come ad esempio un decaffeinato) o comunque siate coscienti del fatto che molto probabilmente (non al 100% perché in alcuni casi la caffeina potrebbe non fare effetto) non avrete sonno per almeno un paio di ore.

4. Leggi un libro o guarda la tv. Distrarre la mente è di regola la soluzione per riuscire ad addormentarsi in maniera repentina. Per rilassarvi, leggere un libro può essere un’ottima idea: questo perché i vostri occhi si affaticheranno pian piano e vi porteranno ad uno stato di maggiore stanchezza. Anche la tv va bene come metodo per distrarsi (anzi secondo molte persone, la tv è uno dei maggiori incentivi per il sonno). Però, ovviamente dovrete optare per qualcosa di rilassante: per esempio se iniziate a guardare un programma o un film ricco di azione, vi porterà ad uno stato di ansia, rendendovi ancor di più svegli. Otterreste dunque l’effetto contrario.

5. La stanza in cui dormite deve avere delle caratteristiche favorevoli. Questo significa che cambiare regolarmente le vostre lenzuola, tenere pulita la vostra camera e far circolare l’aria quotidianamente aprendo le finestre, vi aiuterà a rilassarvi maggiormente. Se al contrario la vostra camera è sporca o comunque contiene “aria consumata” vi renderà più difficile il tutto. Respirare una buona aria è davvero importante per il nostro organismo.

6. Concentratevi sulla respirazione. Può sembrarvi un consiglio strano, ma forse è uno dei più utili ma soprattutto efficienti: inspirate ed espirate in maniera corretta e concentratevi in questa attività di alternanza. Così facendo, riuscirete a respirare in maniera corretta ma soprattutto libererete la mente da qualsiasi pensiero.
Secondo alcuni studi, chi svolge quest’attività in maniera perfetta, riesce ad addormentarsi in meno di 5 minuti!

7. Provate l’aromaterapia. Per quanto riguarda questo consiglio, spesso le opinioni sono contrastanti. Questo significa c’è chi è favorevole e trova l’aromaterapia un metodo molto efficiente, mentre c’è chi è molto discordante, affermando di provare un forte fastidio olfattivo.
In cosa consiste principalmente?
L’aromaterapia è una pratica secondo il quale bisogna circondarsi o comunque rendere l’ambiente (in cui si è presenti) profumato con una fragranza.
Un buon profumo, può aiutare molto a rilassare il corpo e la mente. Forse, chi trova questo metodo inefficiente, è perché ne fa un uso scorretto. E’ chiaro che l’uso eccessivo di un profumo in una stanza può dare fastidio, o comunque si può provare la stessa sensazione se la fragranza non è di nostro gradimento. Dunque vi basta solo scegliere secondo i vostri gusti: in questo modo il profumo percepito vi porterà al totale rilassamento, incentivando così il livello del vostro sonno.

8. Scegliere la posizione che più preferite. Per esempio, molte persone affermano che non riescono ad addormentarsi frontalmente, ossia con “la pancia in aria”. Cercate di capire qual è la posizione che vi consente di addormentarvi più velocemente (per esempio di lato, o “di pancia in giù”).

9. Se potete, allontanate da voi il cellulare. Questo perché in primis le onde elettromagnetiche a nostra insaputa possono recare dei fastidi. In secondo luogo (ma non a livello di importanza), per una questione psicologica è bene, ad esempio, allontanare da voi lo smartphone perché inconsciamente avrete sempre la tentazione di controllare i messaggi o comunque di riflettere su qualcosa che state leggendo. Avere un approccio con il mondo esterno poco prima di dormire potrebbe portare a numerosi pensieri che riguardano altre persone. Disconnettetevi dal mondo esterno: solo così riuscirete a dimezzare la quantità dei vostri pensieri, aumentando le probabilità di addormentarsi repentinamente.

Il Nostro Punteggio
[Totale: 0 Media: 0]

About linda

Check Also

Frizzi: “Carlotta è la mia salvezza!”

Son trascorsi solo pochi mesi da quando il caro Fabrizio Frizzi era stato colpito da …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *